La scuola in diretta

L'aquilone della legalità alla Marco Polo PDF Stampa E-mail
Scritto da andrea   
Lunedì 02 Aprile 2012 13:29

Da qualche mese l’ingresso della scuola Marco Polo non è più lo stesso.

Ad accogliere gli studenti c’è un mosaico a forma di aquilone. Quest’opera è composta da tante tessere colorate che riportano i nomi delle vittime innocenti delle mafie.

Armida Scarpa, dirigente della Marco Polo, ci ha spiegato che: “L’idea di costruire un aquilone di mattonelle è nata nel carcere minorile di Nisida per poi diventare il simbolo del Marano Ragazzi Spot Festival.”

La manifestazione è organizzata a Marano da 14 anni dall’associazione Libera di Don Ciotti e Rosario D’Uonno che per primo portò questo progetto a Nisida. Infatti nel cortile dell’istituto penale c’è un aquilone fatto dai ragazzi detenuti.

“Noi del Marano spot festival - afferma Rosario D’Uonno - abbiamo partecipato alla realizzazione di questo primo aquilone e poi ci siamo impegnati a costruirne uno uguale in tutte le scuole del nostro consorzio, perché l’aquilone è il nostro simbolo per ricordare le vittime innocenti delle mafie”

Grande partecipazione alla realizzazione di quest’opera c’è stata da parte della famiglia Granata,che ha finanziato l’installazione in memoria del compianto Raffaele Granata, padre dell’attuale Sindaco ucciso perché si opponeva al racket.

Il progetto grafico è stato realizzato da un insegnante della Polo, Imma Maddaloni.

 

 

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 02 Aprile 2012 14:07
 

Ultimi video